Trade deadline edition!

Con la sola imposizione delle mani.. scaliamo il ranking di WGG!

1. (3) Chicago 93

(M: 24+24; G: 22+23)

Mookie: Non poteva che essere un Lucas a mettere nel copione una sconfitta per il Signore dei Sith. (Dopo questa giuro che la smetto con Guerre Stellari)
Gerry: La miglior cultura di pallacanestro della NBA viene prima dei suoi interpreti e vince a prescindere da loro. Per ora.

2. (2) Oklahoma City 91

(M: 23+23; G: 22+23)

M: Durant riceve palla, dirime la questione sull’articolo 18, illustra i neutrini a Rubbia, si alza e.. sbadiglia. Quando iniziano i playoff?
G: Sono le sconfitte come quelle interne contro Cleveland e Houston che rischiano di consegnare il (meritato) titolo di MVP a LeBron.

3. (1) Miami 90

(M: 22+23; G: 21+24)

M: Per le Finals toccherà vincerne almeno una in Illinois.
G: Lei mi ha deluso per l’ultima volta, ammiraglio Haslem.

4. (4) San Antonio 87

(M: 22+22; G: 22+21)

G: Come nelle edizioni migliori, arriva anche la sbroccata con espulsione di Popovich sul +20. Vuol dire che fanno sul serio.
M: 1999-2012: history repeating? Intanto riecco pure Stephen Jackson..

5. (7) Lakers 83

(M: 22+21; G: 19+21)

M: E insomma per vincere l’anello hanno pensato a Ramon Sessions. Kirk Hinrich era proprio irraggiungibile?
G: Ma come la mettiamo ora coi finali punto a punto nei playoff senza il venerabile maestro? E Sessions non difende poi così meglio.

6. (9) Orlando 73

(M: 20+20; G: 17+16)

G: La settimana più importante della storia recente della franchigia si risolve con una sola novità: questo poveretto qui è invecchiato di altri 20 anni.
M: Superman resta, ma per i motivi sbagliati.

7. (14) Memphis 72

(M: 21+19; G: 17+15)

G: Terrorizzano l’intero Ovest, ma aggiungere Zach alla squadra di Gay non vuol dire trovare subito una chimica migliore.
M: .. pff! Gliela tiri sempre, ma questi sono forti sul serio.

8. (17) Boston 71

(M: 19+18; G: 17+17)

G: Il Signor Wolf ha risolto il problema: restano tutti e si vince così.
M: Ultima corsa per il Big Four. Enjoy the ride!

9. (5) Dallas 69

(M: 16+19; G: 15+19)

M: Niente buzzer-beater da parte di Cuban: difenderanno il titolo così come sono. Prossimo obiettivo: prendersi il fattore campo nel First round. Poi in estate assalto a Deron.
G: Non si vende BauBau, non si vende BauBau, non si vende BauBau!

10. (8) Indiana 67

(M: 18+19; G: 15+15)

M: Non sarà Barbosa a fare la differenza nel First Round, ma al costo di una seconda scelta hanno aggiunto un esperto vice-George.
G: Nessuno ne parla, nessuno se li fila, nessuno li teme al primo turno. Ovvero tutto ciò di cui hanno bisogno per andare al secondo turno.

11. (13) Philadelphia 66

(M: 17+19; G: 14+16)

G: In un mondo perfetto ora Evan Turner non deve più uscire dal quintetto dei Sixers per i prossimi dieci anni.
M: Continuità e profondità pagano nel breve termine. Ma in estate bisognerà provare l’upgrade via trade.

12. (15) Denver 65

(M: 17+17; G: 15+16)

G: Ci sono 13 milioni di buoni motivi fino al 2016 ed un rookie davvero speciale per rinunciare al brasiliano.
M: Puntano su Faried e fanno bene. Ma la perdita di Nené nel breve termine si farà sentire.

13. (6) Clippers 65

(M: 15+18; G: 14+18)

G: Non vedo perché lasciare la palla in mano nei finali a LeBron non vada bene ed a CP3 invece sì. Cercasi controllo tecnico della squadra.
M: Ray Allen sarebbe stato perfetto, Jamal Crawford quasi, Nick Young non è playoff-ready ma i Clippers sono indubbiamente più sexy dopo la deadline.

14. (10) Houston 63

(M: 17+17; G: 14+15)

M: Sulla sirena ecco due veterani: Fisher e Camby. L’ex Blazer si farà sentire.
G: D’altronde quando entri nel roster al posto di Thabeet fare meglio non è un compito proibitivo.

15. (12) Atlanta 62

(M: 16+17; G: 15+14)

M: Nella migliore ipotesi superano il primo turno. E non ci credo per niente. Era un buon momento per cambiare qualcosa.
G: Quando sei quello con più rumors di trade e cessione come Josh Smith regolarmente resti dove sei. Ad uscire al primo turno.

16. (22) Phoenix 58

(M: 17+14; G: 16+11)

M: La campagna Free Steve ricomincia in off-season. Ora ammiriamolo tentare un miracolo con i suoi Suns.
G: Già solo essere a una partita dal 50% con questi compagni, ad Ovest ed a 38 anni sarebbe da terzo premio MVP.

17. (11) New York 58

(M: 13+14; G: 13+18)

G: A Football Manager c’era già pronta da novembre l’opzione “Richiedi l’incarico” per la panchina dei Knicks. Chi ha cliccato tra Phil Jackson e Jerry Sloan?
M: La stagione in corso ha dato delle risposte. Purtroppo Dolan e Melo sono gli unici a non averle capite e sono loro quelli che contano a NY.

18. (21) Milwaukee 57

(M: 16+14; G: 14+13)

G: I Knicks stanno facendo talmente schifo da far sembrare persino accessibile l’ottavo posto, ma i discorsi sono chiusi.
M: I Knicks di isolation-Woodson faranno ancora abbastanza schifo e a Milwaukee hanno pensato bene che con un Monta Ellis in più si potrebbe anche fare una pernacchia a tutta New York.

19. (18) Minnesota 55

(M: 16+15; G: 13+11)

G: Olè, olè, olè, olè. Buena suerte, Ricky, hasta pronto! E tanti saluti ai playoff per i Lupi.
M: Non è arrivato Crawford, è rimasto Beasley. Poteva essere la mossa che valeva l’ottavo posto, anche senza Rubio. Così è dura.

20. (20) Utah 52

(M: 15+14; G: 12+11)

G: Gordon Hayward fa sempre la giocata opposta a quella che farebbero i giocatori afroamericani. E la fa benissimo!
M: Un bel playmaker al draft per i Jazz?

21. (19) Cleveland 41

(M: 12+12; G: 12+5)

G: Byron Scott sarà quel che sarà, ma è nettamente il miglior allenatore che poteva incontrare Irving per iniziare la sua carriera NBA.
M: Non resta che affiancargli compagni migliori.

22. (23) Golden State 40

(M: 12+12; G: 9+7)

M: Bogut è il tipo di giocatore che mancava. Se in California godrà di maggiore salute rispetto alla sua carriera nel Wisconsin, ottima trade per Golden State.
G: E liberato dalla presenza di Holly, ora “Tom Becker” Curry può dare l’assalto allo status di All Star in una squadra assemblata con più logica ed ugualmente perdente.

23. (16) Portland 40

(M: 8+11; G: 10+11)

M: Esplosione in Oregon: finalmente ogni cosa è illuminata. Il reset inizia con una magata: via Wallace per i 10 milioni in scadenza di Okur e una prima scelta da lotteria.
G: Qualcosa è cambiato?

24. (24) Detroit 39

(M: 11+8; G: 10+10)

M: Se continua così, almeno uno riescono a venderlo in estate: Stuckey. Reset complicato.
G: Ho tappezzato la mia cameretta di poster di Monroe dopo l’All Star Game.

25. (25) Sacramento 33

(M: 9+7; G: 9+8)

G: Avranno l’arena, hanno quasi una chimica, hanno due All Star, hanno il rookie del mese ad Ovest: mancano solo uno scopo ed una società più ambiziosa per dieci anni consecutivi ai playoff.
M: Penultimi per percentuale di tiro e canestri da assist, devono crescere ancora molto, “All Star” compresi.

26. (26) New Jersey 28

(M: 10+7; G: 6+5)

G: Solito Prokhorov: offerti Lopez, Falchetti e Mengoni in cambio di un quinto di Dwight o di tre ottavi di Josh Smith. Ma resta solo l’opzione Tevez a luglio.
M: Per convincere Williams a restare, perso Dwight Howard.. hanno preso Gerald Wallace. Davanti alla casa di Deron c’è già il cartello “on sale”.

27. (27) Toronto 24

(M: 8+6; G: 6+4)

G: Puntiamo ancora ai playoff. E subito sfiorato il meno 30 a Detroit al suo rientro. Dai Mago, allora vuoi proprio farmi tornare in mente quella certa frase che usavo?
M: Mi date un motivo per cui valga la pena puntare su DeRozan?

28. (29) Washington 15

(M: 4+4; G: 3+6)

G: Jack Torrance rifiuta l’incarico di allenatore dichiarando “sono troppo incostanti per i miei gusti”. Contattato ora Alex DeLarge. Anche se il reparto psichiatrico si è un po’ svuotato.
M: Considerazioni salariali a parte, Nenè per McGee fa impennare il Q.I. medio dei Wizards, ancora lontano dalla sufficienza. Young regalato.

29. (28) New Orleans 12

(M: 4+4; G: 2+2)

G: Sarei curioso di sapere come sta passando le giornate Eric Gordon.
M: Ma non lo volevano tutti Kaman?

30. (30) Charlotte 6

(M: 3+1; G: 1+1)

M: Voci delle ultime settimane danno McMillan in arrivo nel (suo) North Carolina. Buona fortuna!
G: Dai che è arrivata la March Madness e da quelle parti ci si distrae un po’.


Nota.
Il punteggio totale di ogni squadra è la somma di quattro valori, due per ciascun blogger, compresi tra 1 e 25 e indicati tra parentesi. Per ciascuna coppia di numeri il primo esprime lo stato di forma attuale della squadra, il secondo la prospettiva finale (di regular season) percepita.
Hollinger who?

Tags:

3 Comments to “Power Ranking #5 – 2012”

  1. PROFETA says:

    Complimenti per la chiarezza e la sintesi.
    Onore al merito a Houston e Phoenix, nessuno avrebbe puntato su di loro in lotta play off.
    Pensate che con Stephen Jackson e il ritorno di Ginobili San Antonio possa tentare seriamente l’ultima corsa per il titolo?
    continuate così

  2. MVPizza says:

    complimenti, as usual
    “puntiamo ancora ai playoff”… sto ancora ridendo!!!

    P.S. considerata la crescita di Turner,quale reparto dei Sixers
    ha maggior bisogno di un upgrade?

  3. Gerry says:

    @ PROFETA

    Ti rispondo riportando il penultimo paragrafo del post successivo a questo Power Ranking:

    …Stephen Jackson, non un clamoroso acquisto in quanto tale specie alla luce delle ultime evoluzioni, ma un devastante upgrade per gli Spurs proprio perché si innesca nel meccanismo degli Spurs, in cui ordine e disciplina elevati a scienza esatta hanno fallito in questi 15 anni solo con colui che non c’è più, Richard Jefferson.

    @ MVPizza

    Il reparto lunghi dei Sixers mi pare quello maggiormente in emergenza.

    Hawes ha giocato una signora stagione finché è rimasto sano (non casuale il fatto che fosse in scadenza), ma è una fattispecie molto atipica e non adatta ad un certo tipo di lotta in area. Mentre Brand è il giocatore che tira di più da i 6 metri dell’intera Lega, oltre a non essere più quello della sfavillante edizione in maglia Clippers.
    Lo stesso Vucevic non ama calpestare l’area e sporcarsi i gomiti nel pitturato.

    Alla fine del 2013 scadono Brand e Williams e può uscire dal contratto Iguodala, mentre bisognerà rifirmare Holiday: ecco le ragioni per cui la prossima sarà la stagione decisiva per il futuro di Phila.

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>